labatteria.it • Leggi argomento - Set up batteria simmetrica o speculare


Set up batteria simmetrica o speculare

Per parlare di pedali, aste, rack, e tutta la ferraglia del genere.

Messaggioda ErreEffe1963 il lun feb 15, 2021 10:24 am

Buongiorno a tutti

Sto approfondendo una nuova disposizione del kit, tra queste il modello di batteria denominata simmetrica (Bill Bruford) o speculare (Ruggero Pazzaglia) che prevede nuove posizioni di tom e timpani ma soprattutto l'hi-hat centrale dritto davanti al rullante. Sto facendo alcune prove con un hi-hat chiuso e ne sono soddisfatto quindi sto maturando l'idea di passare ad un remote hi-hat con cavetto. Il tema del remote è dibattuto per i rischi di scarsa sensibilità di questa meccanica.

Qualcuno ha esperienza con remote hi-hat? Come funzionano? Ci sono marche più affidabili di altre? Sono carissimi e certamente la qualità sarà direttamente proporzionale al prezzo ma vorrei capire se spendere tanti bei soldini o accontentarmi di prodotti meno costosi.

Commenti sulla disposizione del kit simmetrica/speculare? Qualcuno di voi ha esperienza in questo senso?

Grazie e buona giornata
Roberto
ErreEffe1963
battipentole
 
Messaggi: 18
Iscritto il: sab dic 08, 2018 12:32 pm
Località: Genova

Messaggioda vit vit il lun feb 15, 2021 11:46 am

Non ho mai provato a suonare l'hi hat centrale, ma non lo vedo particolarmente comodo se è il proprio elemento principale per portare il tempo.
Danny Carey ultimamente lo usa,molto alto.
Io ne userei due,comodi da raggiungere con la rispettiva mano.Una grande sfida potrebbe essere usarlo con il piede destro tanto quanto col sx :mrgreen:
Comunque secondo me,già suonare con impostazione open(suonare il charleston senza incrociare le braccia) è già un passo avanti che apre ad una maggior elasticità.Il set poi si adatta di conseguenza.
La tua voglia è più musicale oppure di look?


PS ero rimasto,qua sul forum,che i migliori remoti fossero quelli DW e Pearl,ma sono passati anni dall'ultima discussione.
Suono come sono
Ma....
"Nella mia musica, cerco di riprodurre la verità di ciò che sono. Il motivo per cui è difficile è perché cambio ogni volta"(Mingus)
Avatar utente
vit vit
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 5666
Iscritto il: mar apr 10, 2012 7:06 am
Località: Milano city

Messaggioda ErreEffe1963 il lun feb 15, 2021 12:35 pm

Grazie vit vit.
No nessun motivo estetico o di moda, ci mancherebbe. Tra l'altro a me piacciono i kit tradizionali con i tom ed i piatti bassi quindi questa sarebbe una roba inguardabile.
Non so suonare open ed alla mia età (quasi 60) credo sia troppo tardi pe imparare!

Guardando video su YT e soprattutto ascoltando un'intervista di Battaglia (allego link) ho avuto conferma che il mio avere due charleston (il secondo chiuso vicino al ride) non è poi così sbagliata. Ma la cosa che mi intriga è in realtà l'avere tom e timpano anche a sinistra (sono destrorso) e cambiare proprio l'impostazione ed avere maggior flessibilità nei grove e nei fill.
Quindi ho messo il mio charly chiuso al centro ed ho provato a dilettarmi. E devo dire che non è poi così male. Mi toccherà comprarmi anche un timpano da 16" dato che ho solo due kit entrambi con il 14".

DW e Pearl costano una fucilata.. quasi come una stage custom nuova!!
Ciao
Roberto

PS: ringrazio Pazzaglia che ho menzionato ed allegato senza il suo permesso!

https://www.youtube.com/watch?v=lj5v1Gc ... r-iSLpHh4s
LET'S BLUES !!
ErreEffe1963
battipentole
 
Messaggi: 18
Iscritto il: sab dic 08, 2018 12:32 pm
Località: Genova

Messaggioda vit vit il lun feb 15, 2021 2:39 pm

Sono un estimatore del timpano messo a sx del rullante,ne avevamo parlato poco tempo fa.Permette di non stravolgere la propria routine(io pure ho da poco passato i 50 e navigo sulle mie poche certezze acquisite)aggiungendo colpi inusuali a tutto l'armamentario.

Poi mi vedo il video,per pura curiosità tanto non suono più.
Suono come sono
Ma....
"Nella mia musica, cerco di riprodurre la verità di ciò che sono. Il motivo per cui è difficile è perché cambio ogni volta"(Mingus)
Avatar utente
vit vit
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 5666
Iscritto il: mar apr 10, 2012 7:06 am
Località: Milano city

Messaggioda edmondo il lun feb 15, 2021 4:14 pm

GEAR:
A) TAMBURO Formula Custom (Red Sparkle) 6pz.: 10" 12" 13" 14"ft 16"ft 22x18"-
B) Kit Ibrido: DS cassa in EVOSuperbassMaple 22x17" [del 2011, pre 2.0] + DrumCraft 10" 12" 14"ft Maple 16"ftBirch, Series 8 (El.Black) -
C) Kit Ibrido: Yamaha Club Custom (kapur) cassa 22x15"+ Yamaha Live Custom tom 10"x7" 12x8" 14x13"ft e 18x16"ft, in Black Wood -
D) Kit ibrido: Tamburo Studio cassa 22x16"+ tom Yamaha 8000 RTC 8"10"12"14"15", black -
Avatar utente
edmondo
nonno di Buddy Rich
nonno di Buddy Rich
 
Messaggi: 14522
Iscritto il: mar gen 18, 2011 8:40 pm

Messaggioda ErreEffe1963 il lun feb 15, 2021 4:50 pm

edmondo ha scritto:https://www.mercatinomusicale.com/cerca/hi-hat-remoto.html tutti buoni


Grazie Edmondo, li ho visti anche io.
Il punto è che "si narra" di una loro congenita scarsa sensibilità, il che è normale, quindi volevo capire se qualcuno nel forum ha esperienze dirette per magari capire quali è meglio evitare a prescindere. In rete non ho trovato molto da questo punto di vista. Ciao
LET'S BLUES !!
ErreEffe1963
battipentole
 
Messaggi: 18
Iscritto il: sab dic 08, 2018 12:32 pm
Località: Genova

Messaggioda Bigplayer il mar feb 16, 2021 2:50 pm

La penso come Vit, se da una parte ampliare il drumset a sx con l'aggiunta di timpani, rullanti o quant'altro è una cosa che sicuramente aumenta le possibilità espressive del ns.strumento, il posizionare l'hh in centro non lo vedo bene per i seguenti motivi:

1. è più scomodo da suonare rispetto alla classica posizione incrociata o l'uso di un "remote" a dx, perchè cmq il braccio bisogna alzarlo e protrarlo in avanti, di più rispetto a quanto si farebbe con gli altri posizionamenti... un conto è protrarsi in avanti per fare un fill sui toms, ben altra cosa stare così per parecchi minuti.
2. anche per le combinazioni di accompagnamento a due mani lo vedo più scomodo, almeno per me che ho la panza e non sono alto 2 mt come Danny Carey dei Tool.
3. ti apre si a nuove possibilità espressive, ma ti impedisce di fare una classica rullata da sx a dx sui toms in stile Simon Phillips, cosa a cui difficilmente rinuncerei.
4. Oltre alle mie sperimentazioni personali, l'osservare che dei mostri sacri di tecnica ed innovazione come Thomas Lang, Mike Mangini, Simon Phllips, Mike Portnoy suonino con gli H.H. posizionati a sx e dx e, restando in casa nostra Franco Rossi, che dopo aver sperimentato per un periodo un drumset con H.H. centrale, leggermente a sx del rullante adesso è tornato ad una disposizione più "tradizionale", con l' aggiunta di Charly remoto a dx, mi porta alla conclusione che inserire un HH remoto a dx, fisso o con comando a cavo, in aggiunta di quello in posizione classica a sx sia il miglio modo per avere una disposizione che ci permetta di essere creativi e rilassati.
5. Mettere il charly davanti al rullante vuol dire suonare avendo quasi sempre mano e bacchetta dx davanti al viso se uno suona con lo sgabello basso, e per chi vede da fuori non è il massimo... ed io penso che vedere le facce di noi batteristi finchè si suona sia uno spettacolo irrinunciabile! :D
" La cosa migliore della musica non sta nelle note " G. Mahler
-------------------------------------------------------
Ammesso e non concesso che tutti gli strumenti professionali suonano bene, il resto è solo questione di gusti e manico.
Ho sentito pessimi strumenti suonare bene in buone mani, ma mai ottimi strumenti fare altrettanto con musicisti mediocri ;-)
Avatar utente
Bigplayer
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 624
Iscritto il: mer ago 28, 2013 3:47 pm

Messaggioda vit vit il mar feb 16, 2021 10:39 pm

Ho seguito un po' il video con Pazzaglia.
Molto bello e vari concetti li condivido (no traditonal,evitare le contorsioni del busto)
Però allo stesso tempo quello che dice Bigplayer sulla percentuale di tempo impiegato a suonare l'hi hat.....io ne metterei un secondo a dx per suonare al meglio.

Idealmente(o nei sogni)li terrei molto bassi pochi cm più alti del rullante,un classico 14" a sx ed un piccolo 12" a dx fisso o apribile
Ne più né meno come li teneva Terry Bozzio in questo bel concerto.
https://youtu.be/tVs2rSSmpAo
Suono come sono
Ma....
"Nella mia musica, cerco di riprodurre la verità di ciò che sono. Il motivo per cui è difficile è perché cambio ogni volta"(Mingus)
Avatar utente
vit vit
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 5666
Iscritto il: mar apr 10, 2012 7:06 am
Località: Milano city

Messaggioda Bigplayer il mar feb 16, 2021 11:02 pm

grande Bozzio!
" La cosa migliore della musica non sta nelle note " G. Mahler
-------------------------------------------------------
Ammesso e non concesso che tutti gli strumenti professionali suonano bene, il resto è solo questione di gusti e manico.
Ho sentito pessimi strumenti suonare bene in buone mani, ma mai ottimi strumenti fare altrettanto con musicisti mediocri ;-)
Avatar utente
Bigplayer
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 624
Iscritto il: mer ago 28, 2013 3:47 pm

Messaggioda vit vit il mer feb 17, 2021 12:19 am

Eeee bbeeeh sentilo qui,con (tra l'altro) o vari hi hat,stax&bell ha creare fitte trame sonore.
https://youtu.be/H6PQTMAr928
Suono come sono
Ma....
"Nella mia musica, cerco di riprodurre la verità di ciò che sono. Il motivo per cui è difficile è perché cambio ogni volta"(Mingus)
Avatar utente
vit vit
Buddy Rich
Buddy Rich
 
Messaggi: 5666
Iscritto il: mar apr 10, 2012 7:06 am
Località: Milano city

Messaggioda ErreEffe1963 il mer feb 17, 2021 6:19 pm

Ciao Bigplayer e grazie dei commenti, pensa che sono gli stessi che ho fatto a me stesso prima di cimentarmi e provare questa cosa.

Provo a risponderti sui tuoi punti

1. è più scomodo da suonare rispetto alla classica posizione incrociata o l'uso di un remote a dx, perchè cmq il braccio bisogna alzarlo e protrarlo in avanti, di più rispetto a quanto si farebbe con gli altri posizionamenti... un conto è protrarsi in avanti per fare un fill sui toms, ben altra cosa stare così per parecchi minuti.
------ In questo momento sto provando con un HH chiuso al centro e devo dire che non è molto più alto del HH a sx, lo tengo anche in parte sovrapposto al rullo quindi non è così avanti come i tom. Non lo trovo quindi così scomodo.

2. anche per le combinazioni di accompagnamento a due mani lo vedo più scomodo, almeno per me che ho la panza e non sono alto 2 mt come Danny Carey dei Tool.
------ Io non ho la panza e credimi non avresti problemi neanche tu!!

3. ti apre si a nuove possibilità espressive, ma ti impedisce di fare una classica rullata da sx a dx sui toms in stile Simon Phillips, cosa a cui difficilmente rinuncerei.
------ non credere, considera infatti che avresti da entrambi i lati un tom ed un timpano ma se vuoi più aggiungere altri tom appesi o un secondo timpano. Le rullate le potresti fare sia a destra che a sinistra!

4. Oltre alle mie sperimentazioni personali, l'osservare che dei mostri sacri di tecnica ed innovazione come Thomas Lang, Mike Mangini, Simon Phllips, Mike Portnoy suonino con gli H.H. posizionati a sx e dx e, restando in casa nostra Franco Rossi, che dopo aver sperimentato per un periodo un drumset con H.H. centrale, leggermente a sx del rullante adesso è tornato ad una disposizione più "tradizionale", con l' aggiunta di Charly remoto a dx, mi porta alla conclusione che inserire un HH remoto a dx, fisso o con comando a cavo, in aggiunta di quello in posizione classica a sx sia il miglio modo per avere una disposizione che ci permetta di essere creativi e rilassati.
----- è quello che ho io (ma l’ HH a dx è chiuso), il punto è che continuo ad avere la sx occupata dall’HH principale che tra l’altro continuo ad usare maggiormente, quando invece mi incuriosisce poter mettere altri fusti più liberi. Comunque c’è anche Bill Bruford che, è vero ora fa più che altro jazz, ma non ha cambiato idea sull’HH centrale.

5. Mettere il charly davanti al rullante vuol dire suonare avendo quasi sempre mano e bacchetta dx davanti al viso se uno suona con lo sgabello basso, e per chi vede da fuori non è il massimo... ed io penso che vedere le facce di noi batteristi finchè si suona sia uno spettacolo irrinunciabile!
------- Pensa invece che io ho preso l’abitudine di suonare con il viso girato a sinistra, verso il charly. Che è bruttissimo! Forse cambiando guarderò di più davanti a me.

Comunque non voglio convincere nessuno, questa cosa mi intriga e la sto provando perché non vorrei perdermi qualcosa che non conosco ma che può essere interessante.
In ogni caso il punto è sapere se qualcuno sta adottando nuove posizioni (anche altre) e soprattutto se gli HH remoti sono roba affidabile rispetto ai tradizionali con asta. Ti faccio un esempio, io uso tantissimo alzare solo le dita del piede per aprire leggermente i piatti, con il remote è una cosa fattibile o no?

Ciao
Roberto
LET'S BLUES !!
ErreEffe1963
battipentole
 
Messaggi: 18
Iscritto il: sab dic 08, 2018 12:32 pm
Località: Genova

Messaggioda Bigplayer il mer feb 17, 2021 9:49 pm

Ogni soluzione ha i suoi pro ed i suoi contro e quello che è buono per me per fortuna non è legge assoluta per cui, se uno vuole sperimentare qualcosa di nuovo è giusto che lo faccia e poi tirerà le sue conclusioni... Nel mio caso le considerazioni erano riferite al drumset come disposto da Russo e confrontato con la mia batteria nella quale avrei davanti 2 toms da 13x11 e 14x12, per cui parliamo anche di ingombri ben maggiori che non avere gli usuali toms standard da 10 e 12 pollici. Le variabili sono tante ed entrano in gioco le misure di tamburi e piatti adottati e l'altezza a cui li posizioniamo e regoliamo, in relazione con l'altezza dello sgabello e le caratteristiche fisiche del batterista. Bill Bruford cmq ha solo l'HH davanti al rullante e nessun tom, per cui qualche rinuncia l'ha fatta anche lui per essere comodo con questo set simmetrico. Alla fine la coperta è corta, c'è chi se la tira verso la testa, chi verso i piedi.
Parlando di remote HH a dire la verità, io lo uso solo sulla batteria elettronica, per cui non saprei dirti se quello a cavo ha la stessa sensibilità di uno diretto... vedendo i numeri che fanno Lang e Minnemann sarei portato a dire di sì, ma mi manca la prova pratica... ovviamente la miglior cosa per te sarebbe andare in qualche negozio ben fornito e provarlo di persona. Buona sperimentazione :wink:
" La cosa migliore della musica non sta nelle note " G. Mahler
-------------------------------------------------------
Ammesso e non concesso che tutti gli strumenti professionali suonano bene, il resto è solo questione di gusti e manico.
Ho sentito pessimi strumenti suonare bene in buone mani, ma mai ottimi strumenti fare altrettanto con musicisti mediocri ;-)
Avatar utente
Bigplayer
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 624
Iscritto il: mer ago 28, 2013 3:47 pm

Messaggioda ErreEffe1963 il gio feb 18, 2021 5:12 pm

Ho visto il video/seminario di Franco Rossi e la sua idea di set ergonomico, beh l'ho trovato illuminante. Mi pare molto tranchant sul charly da suonare incrociato, anche per quelli che suonano open. Lui tiene due charly a dx e sx soprattutto per avere maggiori possibilità espressive.
Come afferma lui credo si affermerà sempre di più questa tecnica.
Ciao
LET'S BLUES !!
ErreEffe1963
battipentole
 
Messaggi: 18
Iscritto il: sab dic 08, 2018 12:32 pm
Località: Genova


http://www.youtube.com/watch?v=NP5_CJg7oKQ

Torna a Meccaniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti