Pagina 4 di 4

Re: Yamaha ead10...rivoluzione e mega cazzata?

MessaggioInviato: mer feb 20, 2019 6:18 pm
da pessimo
Darvita ha scritto:
bonghetti ha scritto:Metti il link di youtube di cui parli per vedere se riusciamo a capire se è difettoso o si tratta di un comportamento normale. Controlla bene il cablaggio e nel caso solo a titolo di prova inverti A con B...nel senso che colleghi alla portaA della centralina il cavo B e di conseguenza nel trigger nella porta A metti l'altro lato del cavo B...questo per capire che non ci sia un lato del cavo guasto.


Come vi dicevo non ho messo il video su youtube .
Ma comunque ho già fatto le prove da voi suggerite: invertire i cavi , regolazione del gain e del volume trigger . Non cambia nulla. In realtà, dato che sono ancora nelle condizioni di poterlo restituire , mi serve sapere da chi lo possiedese il trigger prende subito anche con piccoli colpi di pedale, senza quindi dover ricorrere a grosse spinte.Se è così io lo restituisco e poco mi importa da cosa dipende l'anomalia. Grazie.

fallo cambiare

Re: Yamaha ead10...rivoluzione e mega cazzata?

MessaggioInviato: mer feb 20, 2019 8:19 pm
da vit vit
Vu parle' :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Re: Yamaha ead10...rivoluzione e mega cazzata?

MessaggioInviato: gio apr 04, 2019 8:00 am
da pessimo
Buon giorno a tutti. Torno sull'argomento per aggiornarvi su un punto: la cassa. In studio va tutto bene, vengono ottime registrazioni "al volo" e con buoni suoni. Il punto debole però, ed ormai l'ho "certificato", è nei live. In fase di sound check va tutto bene, ma poi durante il live il volume ed il suono vengono come fagocitati e si nota un impoverimento. Il problema esiste perchè se si va ad agire sul volume del trigger si rischia di mandarlo in distorsione. Ho testato la soluzione più semplice e logica, e va alla grande: microfono classico. Dunque, set EAD + microfono cassa. La soluzione riporta il tutto ad un ibrido totale (solo la cassa era 100% trigger). Ma attenzione: mixerino on side e cavo corto! (cavi uscita ead + cavo cassa in mixerino, uscita totale al mixer di palco o di sala). Questo per eliminare latenze. Il risultato è perfetto: Il suono del microfono va ad arrotondare o, se volete, sostituire quello generato dalla centralina, rendendolo a volume variabile con la "botta" giusta, ma soprattutto meno secco e puntuto,più profondo, bilanciato e completo. Provare per credere. Ora avrete un vero ibrido :)

Re: Yamaha ead10...rivoluzione e mega cazzata?

MessaggioInviato: gio apr 04, 2019 4:48 pm
da edmondo
Come sempre......OTTIMO !! :)

Re: Yamaha ead10...rivoluzione e mega cazzata?

MessaggioInviato: dom apr 07, 2019 4:50 pm
da themucco
Quindi non solo devi spenderei quasi 500€ per l'ead, ma devi comprarti anche un mixer, piccolino mi raccomando, e un mic per la cassa...wow, continuo a pensare che è una sola...

Re: Yamaha ead10...rivoluzione e mega cazzata?

MessaggioInviato: dom apr 07, 2019 10:26 pm
da pessimo
no, no. La mia è una pignoleria. Da solo va benissimo, e se vuoi puoi per migliorare mettere il micro alla cassa e mandarlo direttamente al mixer di sala. L'orecchio non se ne accorge delle latenze, che sono minime. Ho fatto misurazioni strumentali. D'altro canto l'EAD non è un sostituto della microfonazione classica, ma solo un aiuto importante nei live in piccoli locali e nelle situazioni dove serve rapidità. Resta il fatto che se non hai manco di tuo un set di microfoni, che includa quindi anche quello per la cassa, stai messo male. E l'ead diventa un lusso che non devi permetterti. Per primo ci sarà sempre la microfonazione classica.
P.S.: in azienda ho misuratori di campo, analizzatori di spettro, generatori di segnale della Rohde e Schwarz. Quindi mi diverto a fare prove e test. A volte quindi sono forse un pò pignolo :)

Re: Yamaha ead10...rivoluzione e mega cazzata?

MessaggioInviato: mer giu 05, 2019 11:15 am
da drumonamour
Ciao a tutti , ho comperato da pochi giorni l'EAD10 e cosi mi sono letto tutto questo utilissimo scambio di opinioni tra colleghi. Devo fare i complimenti a Pessimo che con grande onestà intellettuale ha ammesso di aver giudicato troppo in fretta la macchina e dopo aver provato, secondo me proprio nel frangente più appropriato (poco tempo e strumentazione al minimo) la grande utilità e versatilità di questa centralina ibrida, ha detto in sostanza che è proprio l'uovo di colombo che ci voleva e che è un completamento per certe situazioni e che non sostituisce la microfonatura e il lavoro di un buon tecnico del suono (lasciatemelo dire: per la maggioranza di noi , la quasi totalità delle situazioni ( lo stadio lo vedono in pochi...no perchè a sentire certi sembra che lo stadio san Siro sia la loro situazione tipo....). Capisco poco tutti i colleghi che con ostinazione , a volte sembra quasi per partito preso, si sono ostinati a dire si ..ma ...beh..meglio questo , meglio lo Zoom H2 e poi processare il suono......ma dai siamo seri, l'H2 ce l'ho e lo uso solo per documentare decentemente alcune gigs o le prove per poi studiare meglio i brani.
Ma a parte tutto quello che dal punto di vista tecnico voi avete spiegato davvero bene nei vari post, io intervengo per un altro aspetto che a me ha colpito della macchina e che magari a molti potrà sembrare banale.
Al mio primo approccio due sere fa in prova con un repertorio pop blues ho scoperto di fare davvero meno fatica, avevo i suoni in cuffia chiarissimi e molto particolareggiati oltre che belli ed equalizzati bene, non sfuggiva nessuna gost note e ciò mi dava un enorme relax e ancor di più mi faceva suonare più concentrato sul groove , il mio drumming è diventato più essenziale e funzionale alla musica e questo la dice lunga su quelle che a volte definiamo fisime sui suoni e che invece forse una certa importanza hanno. Per me è un aspetto per niente trascurabile. Il rovescio della medaglia è semmai il voler "assaggiare" tutto con rischio di voler usare i "toms marziani" anche in una ballad : )))). C'è poi un altro aspetto. Sono un batterista jazz e ho il mio set da 40 anni che è una Rosewood Sonor 18-10-14- col suo snare 14x5e3/4, il mio cruccio è da anni trovare una cassa Rosewood da 20" per poter approcciare quelle situazioni un po più corpose da blues rock e dintorni o qualche situazione pop anni 80. Ebbene con l'EAD10 penso di aver risolto e mi metto l'anima in pace sui 1200 euro che volevano per la Rosewood da 20", poi il giorno che ne ho voglia e magari è davvero il caso esco con la Stop Badge da 13-16-22 ma direi che per la maggior parte delle situazioni da club o aperto l'EAD10 mi ha risolto un sacco di cose velocemente. Ultimo aspetto credo abbia ragione Pessimo quando consiglia un mixerino super minimo a due entrate magari per poi andare al mixer principale e cavo corto tra EAD e mixerino, questo aiuta se non avete un impianto molto sofisticato e di qualita perchè potete ulteriormente ritoccare magari di pochissimo con low-mid-high e aiutare casse non proprio performanti. Grazie a tutti dei consigli.

Re: Yamaha ead10...rivoluzione e mega cazzata?

MessaggioInviato: mer giu 05, 2019 1:27 pm
da vit vit
Beh primo messaggio di qualità(poi con Ed Blackwell nell'"avatar :B )
Benvenuto e bel set up complessivamente!

Re: Yamaha ead10...rivoluzione e mega cazzata?

MessaggioInviato: gio giu 06, 2019 10:19 am
da pessimo
Ciao, grazie dei complimenti. Guarda, ho suonato proprio ieri sera in una situazione con swing e blues. Batteria ridotta. Ho trovato una taratura che mi ha dato grossa soddisfazione: set dance 8 con manopola effect a 4 pallini e reverb ad 1. Suono cassa leggermente rimbombante tipo cassa vuota, rullante con rim particolare... da sola sembra sgraziato, con gli strumenti è una bella roba, provala!

Re: Yamaha ead10...rivoluzione e mega cazzata?

MessaggioInviato: gio giu 06, 2019 1:21 pm
da drumonamour
Grazie Pessimo la proverò senz'altro , e grazie del benvenuto a Vit Vit , ma dimmi il tuo nome è un francesismo per dire presto presto? :) , a presto ragazzi , keep swinging!!!

Re: Yamaha ead10...rivoluzione e mega cazzata?

MessaggioInviato: gio giu 06, 2019 6:52 pm
da vit vit
Nessun francesismo,deriva dal mio nome,semplicemente.

Re: Yamaha ead10...rivoluzione e mega cazzata?

MessaggioInviato: lun giu 17, 2019 1:22 pm
da edmondo
Omen nomen

Re: Yamaha ead10...rivoluzione e mega cazzata?

MessaggioInviato: gio lug 25, 2019 6:37 pm
da HAPPYBEAR
Rimane la discriminante prezzo troppo alto.

Re: Yamaha ead10...rivoluzione e mega cazzata?

MessaggioInviato: ven lug 26, 2019 10:32 am
da pessimo
su questo sono d'accordissimo. Perchè alla fine, con un micro cassa, uno rullante, e due panoramici hai risolto, eh. Certo, l'ead ti da subito i suoni, ed i microfoni no, e devi avere un bravo tecnico. Ma il costo è alto

Re: Yamaha ead10...rivoluzione e mega cazzata?

MessaggioInviato: lun nov 04, 2019 8:06 pm
da bonghetti
Riuppo questo topic perchè è uscito il nuovo firmware gratutito per l'ead-10 che aggiunge delle funzionalità molto interessanti, tra cui il gate che permette di settare l'apertura del microfono regolando la soglia minima di suono (molto importante per l'uso nei live...) ed aggiunte ben 42 scene per l'uso con Mesh Head e Piatti a Basso Volume...
Andate a vedere il canale Youtube di Yamaha Drums...io domani dovrei caricare l'upgrade...e soprattutto il gate mi serviva come il pane...

Re: Yamaha ead10...rivoluzione e mega cazzata?

MessaggioInviato: mar nov 05, 2019 6:16 pm
da pessimo
finalmente se ne sono accorti...penso di averglielo scritto (inutilmente :) ) duecento volte! :)