labatteria.it • Leggi argomento - Nuove Roland VAD


Nuove Roland VAD

Qui si parla di batterie elettroniche, trigger, centraline, campionatori (hardware e software), pad e simili.

Messaggioda edmondo il mer dic 30, 2020 9:23 am

Cioè, con un computer attaccato alla Roland, ma con suoni Yamaha? Giusto?
GEAR:
A) TAMBURO Formula Custom (Red Sparkle) 6pz.: 10" 12" 13" 14"ft 16"ft 22x18"-
B) Kit Ibrido: DS cassa in EvolutionSuperbassMaple 22x17" [del 2011, pre 2.0] + tom Yamaha 8000 RTC 8"10"12"14"15", Black custom (ex Solid White) -
C) Kit ibrido: Tamburo Studio cassa 22x16"+ DrumCraft 10" 12" 14"ft Maple 16"ft Birch, Series 8 (El.Black) -
Avatar utente
edmondo
nonno di Buddy Rich
nonno di Buddy Rich
 
Messaggi: 14653
Iscritto il: mar gen 18, 2011 8:40 pm

Messaggioda edmondo il mer dic 30, 2020 9:24 am

Cioè, con un computer attaccato alla Roland ma sfruttando i suoni Yamaha del computer, giusto?
GEAR:
A) TAMBURO Formula Custom (Red Sparkle) 6pz.: 10" 12" 13" 14"ft 16"ft 22x18"-
B) Kit Ibrido: DS cassa in EvolutionSuperbassMaple 22x17" [del 2011, pre 2.0] + tom Yamaha 8000 RTC 8"10"12"14"15", Black custom (ex Solid White) -
C) Kit ibrido: Tamburo Studio cassa 22x16"+ DrumCraft 10" 12" 14"ft Maple 16"ft Birch, Series 8 (El.Black) -
Avatar utente
edmondo
nonno di Buddy Rich
nonno di Buddy Rich
 
Messaggi: 14653
Iscritto il: mar gen 18, 2011 8:40 pm

Messaggioda marcoud il mer dic 30, 2020 9:36 am

-
Ultima modifica di marcoud il mer dic 30, 2020 9:54 am, modificato 1 volta in totale.
Acoustic set: Fusti da residuati bellici vari + rullante Tama SLP Vintage hammered steel + piatti Zildijan K
E-drum: fusti VAD506 + snare Drumtec pro + modulo TD30
marcoud
martellatore
martellatore
 
Messaggi: 100
Iscritto il: dom feb 25, 2007 6:06 pm
Località: Prov. di Udine

Messaggioda marcoud il mer dic 30, 2020 9:39 am

Purtroppo è così. Comunque Se provi a fare gli overlay (sovrapporre i tuoi samples a quelli originali) e se studi bene tutti i parametri puoi ottenere buoni risultati. Io sono abbastanza soddisfatto. Tu quando dici “se attacchi un computer cambia tutto “ intendi che utilizzi Superior Drummer3?
Inoltre, come va con il problema delle dinamiche dell’hi-hat? Anche quello migliora se collegato al pc?
Acoustic set: Fusti da residuati bellici vari + rullante Tama SLP Vintage hammered steel + piatti Zildijan K
E-drum: fusti VAD506 + snare Drumtec pro + modulo TD30
marcoud
martellatore
martellatore
 
Messaggi: 100
Iscritto il: dom feb 25, 2007 6:06 pm
Località: Prov. di Udine

Messaggioda pessimo il mer dic 30, 2020 4:37 pm

Superior drummer, ed altri.
In quel modo hai una macchina da guerra. Anche l'hi hat funziona in quel modo, a dimostrazione ulteriore che non è un problema di hardware. Riguardo i suoni devi fare un lavoro certosino, ma non ti porta mai alla qualità del software o della Yamaha (ma anche Alesis non è male). La mia insoddisfazione sta nel fatto che si deve fare un rapporto con il costo, il nome, la qualità hardware. Non è possibile che questi fabbrichino le migliori batterie elettroniche con i peggiori suoni (fatto il rapporto naturalmente) pubblicizzando le pentole e coperchi come fossero chissà cosa. E non è nemmeno corretto che si debba lavorare giorni per tirar fuori un qualcosa di appena decente. Certo, sono esigente, ma cavolo da uno strumento come quello mi aspetto software e suoni già buoni, da sistemare, non da ricostruire completamente. Considera che per realizzare alcuni video, ho usato comunque l'EAD 10 Yamaha... :D Ah, anche tu hai dovuto diminuire la sensibilità della cassa?
Ultima modifica di pessimo il mer dic 30, 2020 4:44 pm, modificato 1 volta in totale.
Batterie: Ludwig Classic Maple white marine pearl -- Yamaha Live Custom Hybrid -- Volume IDrum ---
Piatti: set Zildijan Avedis Armand --- set Paiste formula 602 seven sound
Rullanti: Ludwig Supraphonic 14 x 6,5 --- Ludwig Black Beauty 14 x 5 --- Ludwig Black Magic 14 x 6,5 --- acrilico Volume 14 x 5,5
Elettronica: Yamaha DTX 10K-M
Avatar utente
pessimo
rullatore da guerra
rullatore da guerra
 
Messaggi: 240
Iscritto il: sab feb 20, 2010 11:29 pm
Località: terni

Messaggioda pessimo il mer dic 30, 2020 4:41 pm

edmondo ha scritto:Cioè, con un computer attaccato alla Roland ma sfruttando i suoni Yamaha del computer, giusto?

no, ho provato una batteria elettronica Yamaha proprio. Suoni anni luce dalla Roland, ma hardware antico come concezione. Un peccato che non si possa fare un ibrido dei due sistemi
Batterie: Ludwig Classic Maple white marine pearl -- Yamaha Live Custom Hybrid -- Volume IDrum ---
Piatti: set Zildijan Avedis Armand --- set Paiste formula 602 seven sound
Rullanti: Ludwig Supraphonic 14 x 6,5 --- Ludwig Black Beauty 14 x 5 --- Ludwig Black Magic 14 x 6,5 --- acrilico Volume 14 x 5,5
Elettronica: Yamaha DTX 10K-M
Avatar utente
pessimo
rullatore da guerra
rullatore da guerra
 
Messaggi: 240
Iscritto il: sab feb 20, 2010 11:29 pm
Località: terni

Messaggioda marcoud il mer dic 30, 2020 6:00 pm

Basta...ho deciso, mi prendo Superior Drummer 3. Non ne posso più di cercare soluzioni a destra e a manca.
Raga, datemi un consiglio su che scheda audio prendere e la ordino già stasera.
:tru
Acoustic set: Fusti da residuati bellici vari + rullante Tama SLP Vintage hammered steel + piatti Zildijan K
E-drum: fusti VAD506 + snare Drumtec pro + modulo TD30
marcoud
martellatore
martellatore
 
Messaggi: 100
Iscritto il: dom feb 25, 2007 6:06 pm
Località: Prov. di Udine

Messaggioda maver il ven gen 01, 2021 4:54 pm

marcoud ha scritto:Basta...ho deciso, mi prendo Superior Drummer 3. Non ne posso più di cercare soluzioni a destra e a manca.
Raga, datemi un consiglio su che scheda audio prendere e la ordino già stasera.
:tru


alla buon'ora!!! :-)
ti basta una bheringer 202hd o 204 hd (io preferisco quest''ultima).
non lesinare sul pc....
sd3 necessita di tanti gb (250 solo per lui) almeno 16gb di ram (consiglio mio) e almeno almeno un i5.
se avete bisogno son qua... io li uso tutti (exd2 ad2 sd3)
buon anno!
e-drum chan
canale youtube: https://www.youtube.com/channel/UC0y9Rj ... lGCShvHcjg

mia madre mi diede una pentola e un mestolo a 9 anni......
tutt'ora continuo con pentola e mestolo..... bho'! unn'ho inteso eh?!?!?
maver
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 682
Iscritto il: sab mag 02, 2015 11:30 am
Località: Prato

Messaggioda pessimo il sab gen 02, 2021 3:07 pm

maver ha scritto:
marcoud ha scritto:Basta...ho deciso, mi prendo Superior Drummer 3. Non ne posso più di cercare soluzioni a destra e a manca.
Raga, datemi un consiglio su che scheda audio prendere e la ordino già stasera.
:tru


alla buon'ora!!! :-)
ti basta una bheringer 202hd o 204 hd (io preferisco quest''ultima).
non lesinare sul pc....
sd3 necessita di tanti gb (250 solo per lui) almeno 16gb di ram (consiglio mio) e almeno almeno un i5.
se avete bisogno son qua... io li uso tutti (exd2 ad2 sd3)
buon anno!


Complimenti, hai un gran canale! Sto guardando dei video divulgativi eccellenti. Grazie!
Batterie: Ludwig Classic Maple white marine pearl -- Yamaha Live Custom Hybrid -- Volume IDrum ---
Piatti: set Zildijan Avedis Armand --- set Paiste formula 602 seven sound
Rullanti: Ludwig Supraphonic 14 x 6,5 --- Ludwig Black Beauty 14 x 5 --- Ludwig Black Magic 14 x 6,5 --- acrilico Volume 14 x 5,5
Elettronica: Yamaha DTX 10K-M
Avatar utente
pessimo
rullatore da guerra
rullatore da guerra
 
Messaggi: 240
Iscritto il: sab feb 20, 2010 11:29 pm
Località: terni

Messaggioda HAPPYBEAR il sab gen 02, 2021 5:11 pm

Grande maver, mi sono appena iscritto al tuo canale youtube, prezioso :tru

Non è possibile che questi fabbrichino le migliori batterie elettroniche con i peggiori suoni (fatto il rapporto naturalmente) pubblicizzando le pentole e coperchi come fossero chissà cosa

Lo dico anch'io da tempo... incredibile che con i prezzi che hanno non mettano nel database della centralina dei suoni vst, non dico tutta una libreria ma almeno 1 kit per genere basterebbe o meglio sarebbe gia' un bel up-grade... suoniano ancora come le prime uscite anni e anni fa', ho avuto una td3 e i suoni son gli stessi :o :x
Ho provato una vad 503 ed ho dovuto subito diminuire la sensibilita' ed il volume del pad cassa esagerato rispetto al resto del set, attenzione che con le nuove yamaha la centralina l'hanno migliorata e di molto con diverse funzioni della ead10, secondo me' stavolta han fatto centro, daranno del filo da torcere a Roland...
Ultima modifica di HAPPYBEAR il sab gen 02, 2021 5:48 pm, modificato 2 volte in totale.
F&R custom drums "Cheap&Nasty" series 22bd-12tt-16ft 14x5 sd, finitura natural satin.
Ride Special 20" medium
Remo drumheads
Dixon/Tamburo single kickpedals
Drumcraft serie 6 double kickpedals
Meccaniche Tamburo - Basix
Drum Art groovy 5A - 5B - 5AB sticks - Stagg 5A - Mr. Drum 5A
Zoom H1/Q3-HD
Avatar utente
HAPPYBEAR
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1324
Iscritto il: dom apr 09, 2017 3:06 pm

Messaggioda marcoud il sab gen 02, 2021 5:41 pm

Grande Maver, un canale davvero utile anche per me che sto entrando a gamba tesa nel mondo dei VST!!
Due domande:
1- che mixer consigli di utilizzare per mixare i vari elementi (metronomo, sequenze, ecc) come suggerito in un tuo video? Io ho provato ad utilizzare un mixerino da 40 euro acquistato al volo...ma i suoni fanno pietà e l'ho già messo da parte. Non vorrei spendere capitali in software e schede audio e poi compromettere la qualità dei suoni per colpa del mixer...
2- cosa utilizzi tu per creare le sequenze da utilizzare come base nei live? Io mi trovo spesso con l'esigenza di dover buttare giù basi di percussioni da sfruttare all'occorrenza durante i live.
Grazie
Acoustic set: Fusti da residuati bellici vari + rullante Tama SLP Vintage hammered steel + piatti Zildijan K
E-drum: fusti VAD506 + snare Drumtec pro + modulo TD30
marcoud
martellatore
martellatore
 
Messaggi: 100
Iscritto il: dom feb 25, 2007 6:06 pm
Località: Prov. di Udine

Messaggioda HAPPYBEAR il sab gen 02, 2021 7:17 pm

Ps: questa suona da Dio e costa 1599 euro... vedi seconda parte del video con il modulo 2box drumit 5 mkII e speedlight kit ... altro che Roland :x https://www.youtube.com/watch?v=nO8xj-roDrQ :tru :tru :tru
F&R custom drums "Cheap&Nasty" series 22bd-12tt-16ft 14x5 sd, finitura natural satin.
Ride Special 20" medium
Remo drumheads
Dixon/Tamburo single kickpedals
Drumcraft serie 6 double kickpedals
Meccaniche Tamburo - Basix
Drum Art groovy 5A - 5B - 5AB sticks - Stagg 5A - Mr. Drum 5A
Zoom H1/Q3-HD
Avatar utente
HAPPYBEAR
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1324
Iscritto il: dom apr 09, 2017 3:06 pm

Messaggioda maver il dom gen 03, 2021 12:02 pm

pessimo ha scritto:Complimenti, hai un gran canale! Sto guardando dei video divulgativi eccellenti. Grazie!


grazie... spero di far cose buone :-)
e-drum chan
canale youtube: https://www.youtube.com/channel/UC0y9Rj ... lGCShvHcjg

mia madre mi diede una pentola e un mestolo a 9 anni......
tutt'ora continuo con pentola e mestolo..... bho'! unn'ho inteso eh?!?!?
maver
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 682
Iscritto il: sab mag 02, 2015 11:30 am
Località: Prato

Messaggioda maver il dom gen 03, 2021 12:09 pm

HAPPYBEAR ha scritto:Grande maver, mi sono appena iscritto al tuo canale youtube, prezioso :tru

Non è possibile che questi fabbrichino le migliori batterie elettroniche con i peggiori suoni (fatto il rapporto naturalmente) pubblicizzando le pentole e coperchi come fossero chissà cosa

Lo dico anch'io da tempo... incredibile che con i prezzi che hanno non mettano nel database della centralina dei suoni vst, non dico tutta una libreria ma almeno 1 kit per genere basterebbe o meglio sarebbe gia' un bel up-grade... suoniano ancora come le prime uscite anni e anni fa', ho avuto una td3 e i suoni son gli stessi :o :x
Ho provato una vad 503 ed ho dovuto subito diminuire la sensibilita' ed il volume del pad cassa esagerato rispetto al resto del set, attenzione che con le nuove yamaha la centralina l'hanno migliorata e di molto con diverse funzioni della ead10, secondo me' stavolta han fatto centro, daranno del filo da torcere a Roland...


grazie..... guarda...per fare kit decenti dovrebbero fare centraline che ,se ci pensi bene, costerebbero Moooolto di piu', la scelta di suoni non hai livelli di "sd3 o ad2" e' comprensibile.
roland punta molto sulla qualita' dei materiali e sull'estetica, lasciando da parte il suono che ,ormai, e' quasi improbabile arrivare a competere con i vari vst dedicati..... altre case preferiscono il contrario (o almeno ci provano) ma arrivare ad un AD2 o SP3 (per citare i piu' famosi).... ce ne corre....
pensate che nonostante gli anni, siamo ancora agli inizi..... nel giro di qualche anno la situazione cambiera', anche seguendo la popolarita' e il sempre piu' crescente utilizzo delle e-drum di ogni fascia di utenti batteristi e non.
e-drum chan
canale youtube: https://www.youtube.com/channel/UC0y9Rj ... lGCShvHcjg

mia madre mi diede una pentola e un mestolo a 9 anni......
tutt'ora continuo con pentola e mestolo..... bho'! unn'ho inteso eh?!?!?
maver
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 682
Iscritto il: sab mag 02, 2015 11:30 am
Località: Prato

Messaggioda maver il dom gen 03, 2021 12:24 pm

marcoud ha scritto:Grande Maver, un canale davvero utile anche per me che sto entrando a gamba tesa nel mondo dei VST!!
Due domande:
1- che mixer consigli di utilizzare per mixare i vari elementi (metronomo, sequenze, ecc) come suggerito in un tuo video? Io ho provato ad utilizzare un mixerino da 40 euro acquistato al volo...ma i suoni fanno pietà e l'ho già messo da parte. Non vorrei spendere capitali in software e schede audio e poi compromettere la qualità dei suoni per colpa del mixer...
2- cosa utilizzi tu per creare le sequenze da utilizzare come base nei live? Io mi trovo spesso con l'esigenza di dover buttare giù basi di percussioni da sfruttare all'occorrenza durante i live.
Grazie


1- ecco..... se usi il mixer io ne tengo 2: 1 un profx8 v2 usb della mackie per il mio home studio, e per i live "utilizzavo" un BEHRINGER Xenyx Q1202 USB.
attualmente non uso piu' "mixer" per fare quello che dici tu ma utilizzo le daw direttamente nel computer abbinato ad una scheda audio da dove mi gestisco tutto e regolo mandate come e quanto mi pare sia per la mia cuffia sia poi per mandare al mixer dell'impianto le sequenze e la mia batteria.
2- normalmente le sequenze le faccio con reaper e ovviamente prendo suoni gia fatti a giro per il web, come poi uso il sito "versione karaoke" da dove prendo tracce molto utili per le sequenze.
3- altra soluzione che sto' "vagliando" e' l'uso di un sample pad dove carico i suoni o loop che mi servono che facilitano di non poco certe esigenze..... ci sto' lavorando.
e-drum chan
canale youtube: https://www.youtube.com/channel/UC0y9Rj ... lGCShvHcjg

mia madre mi diede una pentola e un mestolo a 9 anni......
tutt'ora continuo con pentola e mestolo..... bho'! unn'ho inteso eh?!?!?
maver
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 682
Iscritto il: sab mag 02, 2015 11:30 am
Località: Prato

Messaggioda maver il dom gen 03, 2021 12:29 pm

HAPPYBEAR ha scritto:Ps: questa suona da Dio e costa 1599 euro... vedi seconda parte del video con il modulo 2box drumit 5 mkII e speedlight kit ... altro che Roland :x https://www.youtube.com/watch?v=nO8xj-roDrQ :tru :tru :tru


ovvia giu' happy...... ndiamo.... tu sei un tantino troppo entusiasta ..... :D :D :D :D :D
e-drum chan
canale youtube: https://www.youtube.com/channel/UC0y9Rj ... lGCShvHcjg

mia madre mi diede una pentola e un mestolo a 9 anni......
tutt'ora continuo con pentola e mestolo..... bho'! unn'ho inteso eh?!?!?
maver
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 682
Iscritto il: sab mag 02, 2015 11:30 am
Località: Prato

Messaggioda HAPPYBEAR il dom gen 03, 2021 1:03 pm

E' l'unica ad avere dei suoni decenti sul mercato, parlo della centralina, unica pecca non si puo' registrare on-board o su chiavetta usb, per il resto ok, piutttosto di una td 17 kvx che costa uguale ma ha dei suoni pessimi mi prendo questa ad occhi chiusi.
F&R custom drums "Cheap&Nasty" series 22bd-12tt-16ft 14x5 sd, finitura natural satin.
Ride Special 20" medium
Remo drumheads
Dixon/Tamburo single kickpedals
Drumcraft serie 6 double kickpedals
Meccaniche Tamburo - Basix
Drum Art groovy 5A - 5B - 5AB sticks - Stagg 5A - Mr. Drum 5A
Zoom H1/Q3-HD
Avatar utente
HAPPYBEAR
maestro del groove
maestro del groove
 
Messaggi: 1324
Iscritto il: dom apr 09, 2017 3:06 pm

Messaggioda Darvita il mer gen 06, 2021 7:47 pm

marcoud ha scritto:Dunque, dopo un paio di settimane di test e un paio di week end full immersion, posso finalmente fare la mia recensione approfondita della nuova VAD503....e vi anticipo che non sarò breve! :)
Partendo dall’inizio:
Imballi: impressionante la cura che Roland applica ai dettagli, ad iniziare dagli imballi del prodotto, che arriva impacchettato a prova di bomba con cartoni incastrati in modo fantascientifico. Il montaggio del set poi risulta veloce e chiaro.
Hardware : è la prima cosa che mi è balzata all’occhio: la qualità è eccellente, a livello dei top di casa Pearl ai quali io sono abituato da sempre. Aste molto pesanti e stabilissime, consentono regolazioni millimetriche. Supporto reggitom e reggi modulo sonoro di qualità altrettanto buoba. Peccato che non includano anche il reggi-rullante (capisco l’asta hi-hat e il pedale cassa che sono elementi dinamici, ma l’asta del rullo non ha ragione di non essere inclusa nel kit).
Piatti : sono molto più sottili del passato e ben costruiti, l’impatto con le bacchette ora è decisamente più realistico. La risposta del crash è ottima …ma già lo era nei piatti di prima generazione; per quanto riguarda il ride invece il miglioramento rispetto al passato è molto più evidente: la sensibilità è al top e le dimensioni da 18” restituiscono un feeling superlativo. Simpatica anche la funzionalità che se si appoggia la mano il suono diventa “sordinato” come avviene nella realtà.
Rullante: è pesantissimo e assieme alla mesh triplo strato, le dimensioni reali da 14” e il nuovo sistema di trigger a 3 punti credo abbia raggiunto livelli di eccellenza…credo sarà difficile andare oltre. Internamente monta tre triggers ed una scheda per la gestione digitale degli stessi, tutto montato su una struttura complessa e ben studiata. I risultati sono evidenti perché, oltre ad una sensibilità strepitosa, l’effetto hotspot è definitivamente annullato, il positional sensing è eccellente e il cross stick molto efficace. Ad oggi solo i rim shot non mi soddisfano ancora, ma credo si tratti di ottimizzare qualche parametro. Una delle cose che ho apprezzato di più è la silenziosità, infatti il rullante è il pad più silenzioso dell’intero set e questo è importante perché consente anche di studiare tecnica per lunghi periodi senza disturbare nessuno. In buona sostanza il rullante è il piatto forte del set. Eccellente!
Cassa: Molto bella e robusta, è dotata del collaudato sistema di conversione Roland che praticamente monta sulla pelle battente una sorta di “cuscinetto” sul quale il pedale va a sbattere. L’effetto è molto realistico, la sensibilità del trigger è molto alta (…anche troppo, infatti ho dovuto aumentare il “retriggering” sulla centralina altrimenti spesso mi partivano colpi indesiderati). Unica nota da segnalare : risulta piuttosto rumorosa. E’ ovvio che trattandosi di una cassa vera e propria compare un effetto di “rimbombo” che con i kick pad classici dotati di mesh non c’è. Io ho risolto parzialmente riempiendo la cassa di cuscini e sistemandovi sotto un tappeto di gomma per bloccare la trasmissione delle vibrazioni verso il pavimento. Credo che possa essere d’aiuto anche sostituire la pelle frontale di serie con una pelle mesh che lasci sfogare ulteriormente l’aria della cassa. Questa sarà la prossima modifica che farò perché io suono in casa e devo prevenire il disturbo al vicinato.
Fusti dei tom: esteticamente stupendi, hanno un colore nero brillantinato di grosso effetto e i tiranti con relativi cerchi sono degni di fusti blasonati. Hanno pelli mesh doppio strato (solo il timpano ha triplo strato) ed hanno una pelle mesh anche nel lato risonante. La risposta del rimbalzo è molto buona, però solo il timpano mi risulta assolutamente pari ad un acustico mentre i tom hanno ancora un rimbalzo maggiore (forse potevano mettere le triplo strato anche sui tom). Internamente montano un semplice trigger, questa volta però è sistemato lateralmente e non più centrale come in passato, probabilmente per contrastare l’effetto hot spot che in effetti è del tutto assente. La rumorosità risulta in linea con i classici pad mesh di Roland, quindi molto buona. Diciamo che i tamburi sono belli e funzionali. Forse, se vogliamo trovare un difetto, possiamo dire che non giustificano il costo perché acquistando un fusto acustico entry level + un trigger interno + 2 pelli mesh, andremmo a spendere poco più della metà di quanto li fa pagare Roland. Resta però valido il discorso che la conversione Acoustic To Electronic presenta due svantaggi: la tenuta del valore economico nel tempo (un set Roland di questo livello terrà valore e rivendibilità eccellenti nel tempo mentre un set autocostruito sarà quasi invendibile) e l’affidabilità (con Roland si va sul sicuro, con l’auto costruito si va sempre incontro a continue ottimizzazioni e possibili imprevisti…cosa assai spiacevole in caso di utilizzo anche in situazioni live).
Modulo sonoro: il TD27 è sorprendente. La cosa più importante da dire è che la configurazione di default fa letteralmente schifo e se qualcuno la prova senza metterci le mani rimarrà molto deluso. La musica cambia, e anche molto, se regoli qualcosina. Innanzitutto i volumi, non so perché ma la configurazione di default ha i volumi bassissimi, basta alzare il “kit volume” che già migliora tutto. Poi indispensabile l’aggiornamento all’ultima versione software, che fa comparire nuovi kit ben più efficaci di quelli di default e ottimizza alcune funzionalità. Per quanto riguarda i suoni, come già detto sono rimasto inizialmente molto deluso, mi sembrava di aver fatto un passo indietro rispetto la mia precedente TD30, però dopo un approfondito studio posso dire che il tutto va visto sotto un punto di vista diverso. Infatti, si tratta di una “timbrica diversa” rispetto al passato, che in effetti è più “acustica”…meno processata. Partendo dai samples base, se si approfondisce il menù infinito che la TD27 mette a disposizione per personalizzare i suoni, si raggiungono risultati molto buoni. Io mi sono concentrato a lungo su un set che mi soddisfava al 40% (il numero 2 “Solid”) e dopo una domenica pomeriggio passata tra manuale e centralina posso dire di averlo portato al 90% del mio gradimento. Ora suona tutt’altra cosa e più lo utilizzo e più mi rendo conto che suona bene. Addirittura, suonando sopra ad alcuni brani, mi accorgo che ho realizzato proprio una copia esatta dei suoni dei brani originali. Davvero notevole e non ho ancora studiato alcuni parametri che potrebbero contribuire a migliorare il tutto ulteriormente. Probabilmente l’utilizzo dei VST darebbe migliori risultati, ma non ho voglia di vincolarmi ad un PC ed una scheda audio, voglio avere un set stand alone che funzioni bene di suo. Poi non mi dilungo nelle features già note come l’interfaccia blue tooth utilissima, la possibilità di importare gli user samples e tutte le altre cose che sono già ben scritte nel manuale e ben illustrate in molti tutorial in rete. Diciamo che questo modulo sonoro è eccellente ma va studiato bene e utilizzato come si deve.
Hi-Hat: un capitolo dedicato all’hi-hat perché, per quanto mi riguarda , è l’unico elemento del set che ad oggi ancora non mi soddisfa. Il VH10 fa il suo lavoro egregiamente, ma ho notato che gestisce maluccio il passaggio della dinamica da chiuso ad aperto. E’ difficile descrivere cosa avviene perché apparentemente sembra funzionare tutto bene, ma io che sono un maniaco dell’hi-hat, noto che quando socchiudo leggermente…. il suono non cambia…mentre dovrebbe già andare in “semiaperto”. In altre parole, per ottenere tale dinamica di suono, bisogna alzare il piede un po' più del normale. Ho provato a confrontare questo effetto montando lo stesso piatto VH10 su altri moduli Roland (un TD30 e un TD50) ed il problema scompare! Quindi non si tratta di calibrazione (l’ho fatta io su tutti i moduli) e nemmeno di un problema del VH10 (ho usato lo stesso piatto su tutti i tre i moduli), ma si tratta invece del modulo TD27 che sembra esigere un offset “leggermente eccessivo” tra la posizione di chiuso e aperto. Ho anche investigato su forum stranieri e, soprattutto negli USA, ci sono altri utenti che hanno segnalato la mia stessa osservazione. Ho già provveduto a segnalare il tutto a Roland e sembra anche che altri utenti oltreoceano l’abbiamo fatto… speriamo quindi a breve arrivi un aggiornam,ento software che risolva questo “bug”. Resta comunque inteso che si tratta davvero di una sfumatura, infatti ho notato che il 99% degli utilizzatori non ha notato questo dettaglio.
Conclusioni: le nuove VAD sono dei gioiellini, sono in effetti costose ma in realtà giustificano alla grande il loro costo. Per chi come me ha bisogno di un elettronica che replichi il più possibile il feeling delle acustiche e di soddisfare anche l’aspetto estetico sul palco, sono inarrivabili (effetto WOW garantito). Qualsiasi tentativo di ottenere qualcosa di simile triggerando un set acustico vi porterà a risparmiare ben poco e non raggiungerete mai la qualità di questo set… io lo stavo per fare ma sono ben felice di non averlo fatto. La rumorosità del set è eccellente fatta eccezione per la cassa che “si fa sentire”, il feeling è molto molto vicino a quello di un set acustico, il rullante è il pezzo forte del set e assieme al ride digitale hanno permesso un grosso passo avanti nel mondo delle batterie elettroniche. I suoni del modulo risultano deludenti nella configurazione di default ma il modulo TD27 mette a disposizione un’infinità di strumenti di personalizzazione con efficacia sorprendente, bisogna però mettere in conto uno studio approfondito del modulo sonoro e diverse ore di test. Unica nota negativa, ma a titolo personale e non condivisa da molti, è la dinamica dell’Hi-Hat, che spero venga risolta a breve da Roland con un aggiornamento del software.



Ciao. Sono interessato all’acquisto di una vad506. Ho letto con attenzione questa recensione e volevo sapere a distanza di un paio di mesi se roland ha sistemato il problemino dell’hi-hat. Qualcuno sa dirmi se ha una buona sensibilità alle spazzole ?
Altri pareri dopo tutto questo tempo di utilizzo ?
Grazie.
Ultima modifica di Darvita il gio gen 07, 2021 1:18 am, modificato 1 volta in totale.
Darvita
battipentole
 
Messaggi: 8
Iscritto il: dom feb 17, 2019 8:58 am

Messaggioda Darvita il gio gen 07, 2021 1:16 am

HAPPYBEAR ha scritto:E' l'unica ad avere dei suoni decenti sul mercato, parlo della centralina, unica pecca non si puo' registrare on-board o su chiavetta usb, per il resto ok, piutttosto di una td 17 kvx che costa uguale ma ha dei suoni pessimi mi prendo questa ad occhi chiusi.


Qua mi rendo conto che si tratta solo di gusti. Io francamente questi li trovo assai sintetici . Molti kit delle Roland sono più credibili. Però per carità., ognuno,,,
Darvita
battipentole
 
Messaggi: 8
Iscritto il: dom feb 17, 2019 8:58 am

Messaggioda marcoud il gio gen 07, 2021 8:57 am

Se vogliamo suoni top bisogna usare i VST altrimenti ci si accontenta di quello che le varie centraline possono fare. Non ha senso dire quale è migliore perché si tratta di opinioni soggettive.
Cmnq non usciamo dal l’argomento, qui si parla delle nuove VAD.
Acoustic set: Fusti da residuati bellici vari + rullante Tama SLP Vintage hammered steel + piatti Zildijan K
E-drum: fusti VAD506 + snare Drumtec pro + modulo TD30
marcoud
martellatore
martellatore
 
Messaggi: 100
Iscritto il: dom feb 25, 2007 6:06 pm
Località: Prov. di Udine

Messaggioda Darvita il gio gen 07, 2021 9:00 am

Infatti in un precedente messaggio chiedevo ulteriori opinioni sulla 506 .
Mi piacerebbe sapere dopo qualche ulteriore mese di utilizzo come va e se la Roland ha aggiornato il problema del hi hat .
Grazie,
Darvita
battipentole
 
Messaggi: 8
Iscritto il: dom feb 17, 2019 8:58 am

Messaggioda marcoud il gio gen 07, 2021 10:01 am

No, prima che Roland intervenga ci vorrà tempo. Ho ricevuto un messaggio da Roland in cui mi confermano che stanno valutando le mie segnalazioni, inoltre so per certo che anche un forum USA è in contatto con Roland su questo argomento...ma prima di vedere un aggiornamento firmware credo ce ne voglia...
Nel frattempo ho scoperto che il problema dell’hi-hat riguarda molto alcuni samples e poco altri (purtroppo l’unico suono che a me piace è il più coinvolto...). Inoltre se si bilanciano correttamente le sensibilità dei trigger tra bordo e corpo del piatto si migliora di molto la risposta (Go to System -> Trigger -> Bank -> HH and click PARAM. The parameter "Rim Gain" will adjust the HH edge volume relative to the bow. Also, from the Drum Kit screen, click on KIT VOL to adjust the HH pedal volume and open/close balance).
Per il resto la batteria va benissimo e confermo la mia lunga recensione che ho postato tempo fa. Come già detto il limite più evidente è la qualità dei suoni, che solo un buon VST può risolvere (...ma questo è il problema noto di qualsiasi elettronica).
Acoustic set: Fusti da residuati bellici vari + rullante Tama SLP Vintage hammered steel + piatti Zildijan K
E-drum: fusti VAD506 + snare Drumtec pro + modulo TD30
marcoud
martellatore
martellatore
 
Messaggi: 100
Iscritto il: dom feb 25, 2007 6:06 pm
Località: Prov. di Udine

Messaggioda maver il gio gen 07, 2021 11:37 am

pessimo ha scritto:Niente da fare, ha ragione Marcoud. La centralina per quanto ci lavori non riesce a produrre suoni degni del livello della batteria. Ha tantissime funzionalità, è evoluta in modo supremo, ma...i suoni sono pessimi. Ho provato (spinto da un paio di messaggi scambiati) una Yamaha e fatto paragoni. Hardware Roland, tarature, capacità, dinamiche insuperabili, ma suoni yamaha vincenti 10 a zero. Con un computer attaccato, cambia tutto. E ti diverti alla grandissima. Ma cavolo...


come dissi qui e come ho detto sui social.... le roland sono "quasi imbattibili" per quel che riguarda materiali , ma forse per scelta o per "accordi" o per limitare le spese, i suoni fanno caare!
ecco perche' scrissi tempo fa' "la prossima spesa sono i vst".
qualsiasi batterista che passi all'elettronica, non puo' farne a meno prima o poi.....
e capisco le perplessita'.... ma dovete ben riflettere su cosa vorrebbe dire ampliare una centralina anche solo per somigliare a cio' che un pc puo' fare con i vst.
.................almeno per ora. :-)
e-drum chan
canale youtube: https://www.youtube.com/channel/UC0y9Rj ... lGCShvHcjg

mia madre mi diede una pentola e un mestolo a 9 anni......
tutt'ora continuo con pentola e mestolo..... bho'! unn'ho inteso eh?!?!?
maver
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 682
Iscritto il: sab mag 02, 2015 11:30 am
Località: Prato

Messaggioda Darvita il ven gen 08, 2021 1:53 am

In studio potrei anche capire. Dal vivo portarsi oltre ad un set “ impegnativo “ anche un portatile ed una scheda audio, anche no.
Di contro mi pare di avere letto che nella centralina td27 è possibile importare suoni in wave con una sd.
Beh a questo punto estrapolare un paio di kit VST e buttarli là dentro non potrebbe costituire La soluzione ?
Darvita
battipentole
 
Messaggi: 8
Iscritto il: dom feb 17, 2019 8:58 am

Messaggioda marcoud il ven gen 08, 2021 8:09 am

Beh...direi che un pc e una scheda video causano un disagio trascurabile. Considera che le attuali schede audio sono piccolissime, e si collegano con un semplice cavo usb che funge anche da alimnentatore, quindi zero fastidì. Poi se fai 8 live al mese posso capire...ma nel mio caso che ne faccio 1 al mese quando va bene, direi che il gioco vale la candela.
Per i suoni importati è vero che la TD27 te lo consente ed infatti io ci ho lavorato molto ma non ho ottenuto risultati abbastanza soddisfacenti per due ragioni: è difficile reperire samples di qualità e poi li puoi solo “sovrapporre” a quelli originali, quindi la timbrica di Roland bene o male rimane sempre presente.
Purtroppo il fatto imprescindibile è che TUTTI coloro provano a collegare un VST poi lo comprano.
Siamo giunti in una fase in cui le elettroniche hanno raggiunto livelli tecnologici elevatissimi ma per renderle perfette bisogna migliorare i suoni e l’unica soluzione accettare questo compromesso...ed il discorso vale per tutti i marchi, non solo Roland.
Forse l’unico modulo che ad oggi va vicino ai VST (ma non li eguaglia) è il Pearl mimic pro...ma costa 2300 euro e non è esente da difetti!!! A questo punto meglio una spesa di 500 euro per SD3 più una bella scheda audio compatta e trasformi qualsiasi set elettronico, anche di fascia non alta, in una macchina da guerra che ti da soddisfazione quando la suoni!
Probabilmente tra qualche anno anche questo dettaglio sarà superato, ma oggi è così.
Ed infatti io oggi ordino SD3+scheda audio....rinuncio ad un nuovo ride che puntavo per l’acustica e investo su questo progetto.
Ultima modifica di marcoud il ven gen 08, 2021 8:16 am, modificato 1 volta in totale.
Acoustic set: Fusti da residuati bellici vari + rullante Tama SLP Vintage hammered steel + piatti Zildijan K
E-drum: fusti VAD506 + snare Drumtec pro + modulo TD30
marcoud
martellatore
martellatore
 
Messaggi: 100
Iscritto il: dom feb 25, 2007 6:06 pm
Località: Prov. di Udine

Messaggioda pessimo il ven gen 08, 2021 10:23 am

marcoud ha scritto:Beh...direi che un pc e una scheda video causano un disagio trascurabile. Considera che le attuali schede audio sono piccolissime, e si collegano con un semplice cavo usb che funge anche da alimnentatore, quindi zero fastidì. Poi se fai 8 live al mese posso capire...ma nel mio caso che ne faccio 1 al mese quando va bene, direi che il gioco vale la candela.
Per i suoni importati è vero che la TD27 te lo consente ed infatti io ci ho lavorato molto ma non ho ottenuto risultati abbastanza soddisfacenti per due ragioni: è difficile reperire samples di qualità e poi li puoi solo “sovrapporre” a quelli originali, quindi la timbrica di Roland bene o male rimane sempre presente.
Purtroppo il fatto imprescindibile è che TUTTI coloro provano a collegare un VST poi lo comprano.
Siamo giunti in una fase in cui le elettroniche hanno raggiunto livelli tecnologici elevatissimi ma per renderle perfette bisogna migliorare i suoni e l’unica soluzione accettare questo compromesso...ed il discorso vale per tutti i marchi, non solo Roland.
Forse l’unico modulo che ad oggi va vicino ai VST (ma non li eguaglia) è il Pearl mimic pro...ma costa 2300 euro e non è esente da difetti!!! A questo punto meglio una spesa di 500 euro per SD3 più una bella scheda audio compatta e trasformi qualsiasi set elettronico, anche di fascia non alta, in una macchina da guerra che ti da soddisfazione quando la suoni!
Probabilmente tra qualche anno anche questo dettaglio sarà superato, ma oggi è così.
Ed infatti io oggi ordino SD3+scheda audio....rinuncio ad un nuovo ride che puntavo per l’acustica e investo su questo progetto.


Avete tutti ragione, ma...è pur sempre una cosa INACCETTABILE. Da un set che è venduto come perfetto per i live, con dimensioni ed estetica conseguente, a 4.000 e più euro, pretendo di più. Molto di più. La sola eccezionale meccanica, il solo studio (peraltro eccellente) sulle possibilità dinamiche, non basta. Questa è una batteria nata e prodotta e pubblicizzata per i live, e deve quindi avere una dotazione adeguata. Io sono un imprenditore, e ragiono come tale. Rispetto Roland come azienda, ma gabbarmi no, eh. Avevo una Simmons SD1200 e vi dico che i suoi suoni sono di gran lunga migliori di questi. Inconcepibile.
Batterie: Ludwig Classic Maple white marine pearl -- Yamaha Live Custom Hybrid -- Volume IDrum ---
Piatti: set Zildijan Avedis Armand --- set Paiste formula 602 seven sound
Rullanti: Ludwig Supraphonic 14 x 6,5 --- Ludwig Black Beauty 14 x 5 --- Ludwig Black Magic 14 x 6,5 --- acrilico Volume 14 x 5,5
Elettronica: Yamaha DTX 10K-M
Avatar utente
pessimo
rullatore da guerra
rullatore da guerra
 
Messaggi: 240
Iscritto il: sab feb 20, 2010 11:29 pm
Località: terni

Messaggioda marcoud il ven gen 08, 2021 11:02 am

.
Ultima modifica di marcoud il ven gen 08, 2021 11:08 am, modificato 1 volta in totale.
Acoustic set: Fusti da residuati bellici vari + rullante Tama SLP Vintage hammered steel + piatti Zildijan K
E-drum: fusti VAD506 + snare Drumtec pro + modulo TD30
marcoud
martellatore
martellatore
 
Messaggi: 100
Iscritto il: dom feb 25, 2007 6:06 pm
Località: Prov. di Udine

Messaggioda marcoud il ven gen 08, 2021 11:08 am

Condivido, e mi girano molto i zebedei quando penso alla mia vecchia TD30 che 10 anni fa aveva suoni molto ma molto più belli della TD27. Però ci sono altre cose da guardare. La Simmons che hai citato ad es probabilmente non aveva il positional sensing , il rim shot,i piatti stoppabili, le dinamiche e la qualità delle mesh e costruttiva generale delle attuali Roland VAD. Tutti dettagli che purtroppo si fanno pagare cari.
Sia chiaro che io non difendo Roland, che ovviamente fa i suoi giochi strategici di mercato, però dopo anni di esperienza nel mondo delle elettroniche mi sono rassegnato che il set perfetto per le mie esigenze dev’essere tecnicamente evoluto (e qui vince Roland) e suonare molto bene (e qua perdono tutti). Purtroppo io non ho scelta, per varie esigenze devo puntare sull’elettronica e, ad oggi, l’unica soluzione per avere un set che mi soddisfi come l’acustica è Roland VAD + VST.
Purtroppo su una cosa non si discute: il costo è effettivamente sproporzionato ma il volume di vendite da ragione a Roland. Aggiungo che anche altri brand propongono questi set a prezzi esorbitanti (vedi Drumtech) eppure hanno un successo crescente a livello mondiale.
In buona sostanza questa è la situazione attuale...se poi non ci si può permettere questi giocattoloni o se non si accetta l’attuale rapporto qualità/prezzo ...bisogna accontentarsi e dirottare su un’infinità di altri set elettronici disponibili sul mercato.
Acoustic set: Fusti da residuati bellici vari + rullante Tama SLP Vintage hammered steel + piatti Zildijan K
E-drum: fusti VAD506 + snare Drumtec pro + modulo TD30
marcoud
martellatore
martellatore
 
Messaggi: 100
Iscritto il: dom feb 25, 2007 6:06 pm
Località: Prov. di Udine

Messaggioda maver il ven gen 08, 2021 12:38 pm

ma porcc........................
avevo scritto un papiro.... con le mie opinioni a riguardo di vst elettroniche e blablabla.... ho cliccato invia e non l'ha inviato ma cancellato AAAAAARRRRRRRRRRRRRGGGHHHHHHTTTTTTTTTTTTTTTT

non lo riscrivo.... mi spiace.
faccio solo una considerazione sui vst ...... sono fatti da studi di registrazione professionali e pertanto PENSATI per studi professionali e tecnici del settore... ora vi renderete conto che finche siete a casa nella vostra cuffietta da 150euro..il suono e' bellissimo. poi andate in live nei concerti o concertini della nostra portata e vi renderete conto che dalle casse dell'impianto esce uno schifo!!!! e' si! perche' son pensati per gli studi e per il recording professionale.... quindi dovrete metterci mano .... lo stesso.
ora forse e' piu' comprensibile perche' le centraline tendono a essere .......... genericamente poco.... "belle":
i suoni non sono trattati da professionisti e neanche registrati da professionisti.
cosi' come il 90% delle persone non riesce a modificare gli effetti inseriti nelle centraline per avere il meglio possibile (infatti molti cercano sul web add-on per ovviare a cio' ma con 20-30 euro che vuoi che ti facciano).
da qui si puo' trarre le personali considerazioni, tenendo presente che cio' che a me piace ad un'altro puo' fare schifo.... come si puo' accontentare un cliente con queste variabili?
la verita' e' che se non ti intendi di suono,di elettronica,di informatica la batteria elettronica e' dura da digerire.
con l'acustica e' differente la cosa....
se ti piace il suono pearl e piatti ufip, compri quelli ..... e quelli hai..... da li non esci.... finche' non la cambi.
e-drum chan
canale youtube: https://www.youtube.com/channel/UC0y9Rj ... lGCShvHcjg

mia madre mi diede una pentola e un mestolo a 9 anni......
tutt'ora continuo con pentola e mestolo..... bho'! unn'ho inteso eh?!?!?
maver
ho il ritmo nel sangue
ho il ritmo nel sangue
 
Messaggi: 682
Iscritto il: sab mag 02, 2015 11:30 am
Località: Prato

Messaggioda marcoud il ven gen 08, 2021 2:56 pm

Maver, la tua disamina sul senso dei VST è ineccepibile, però bisogna ammettere che le ultime nate di casa Roland hanno suoni che non piacciono a nessuno (cosa che non succedeva con TD12 e TD30).
Detto ciò, informo tutti che ho acquistato Superior Drummer 3 e una scheda audio Behringer 404HD....e appena l’avrò testato darò la mia solita valutazione approfondita.
Sono molto curioso di vedere se il problema dell’hi-hat migliora o peggiora con l’utilizzo di questo VST.
Acoustic set: Fusti da residuati bellici vari + rullante Tama SLP Vintage hammered steel + piatti Zildijan K
E-drum: fusti VAD506 + snare Drumtec pro + modulo TD30
marcoud
martellatore
martellatore
 
Messaggi: 100
Iscritto il: dom feb 25, 2007 6:06 pm
Località: Prov. di Udine

PrecedenteProssimo

http://www.youtube.com/watch?v=NP5_CJg7oKQ

Torna a Elettroniche

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti